L’article marketing è uno strumento antiquato e obsoleto

15 novembre 2010 di  
Archiviato in Istruzioni per l'uso

Forse potrà sembrare strano che in un blog interamente dedicato all'article marketing si parli male dell'article marketing. Ma il titolo non lascia molti dubbi in proposito.

L'article marketing è uno strumento antiquato e obsoleto perché i siti che pubblicano gli stessi e medesimi articoli sono penalizzati fortemente per contenuti duplicati dai motori di ricerca.

Questa frase è una citazione, non è mia. È stata ricevuta in un'email, come al solito anonima, spedita al nostro sito. La frase è stata leggermente corretta dal sottoscritto, visto che era scritta in maniera sgrammaticata e conteneva errori di ortografia.

L'article marketing è sicuramente uno strumento vecchio. Ma vecchio non significa sorpassato. Anche i cartelloni pubblicitari sono uno strumento promozionale vecchio, ma funzionano ancora.

A differenza dei cartelloni pubblicitari, però, l'article marketing agisce nel tempo. È uno strumento che punta al lungo periodo. È uno strumento che richiede passione e dedizione. È uno strumento che richiede capacità. Più scrivi e più guadagnerai in pubblicità. Più scrivi e più il tuo nome girerà.

La penalizzazione per contenuti duplicati

Questo concetto contiene due errori. Innanzitutto non è una penalizzazione. Se un motore di ricerca non mostra un contenuto in serp, non significa che ha penalizzato il sito che ha pubblicato quel contenuto. Significa che ha preferito mostrare all'utente uno dei due o più contenuti identici che ha scovato in rete.

Ma questo non significa che quel contenuto non sia rintracciabile. L'article marketing non punta al posizionamento, ma al puro web marketing. Sono due concetti differenti. Se un mio articolo viene ripubblicato su quattro siti, significa che gli utenti di quei quattro siti lo leggeranno. E leggeranno il mio nome. E visiteranno il link che ho inserito. Che quel mio articolo non stia in serp ripetuto per quattro o cinque volte, a me poco importa.

Il secondo errore sta nella non veridicità di quanto affermato. Google non sempre elimina i contenuti duplicati. Provate a cercare alcuni versi della Divina Commedia e vedrete quanti risultati vi propone Google.

Ma restando in tema di articoli per article marketing, vi segnalo un mio articolo scritto tempo fa e che fu ripubblicato da un sito di commercio elettronico. Potete controllare in questa serp i primi due risultati, il primo si riferisce al nostro sito e il secondo all'e-commerce che ha ripubblicato. Google non ha effettuato alcuna penalizzazione.

Conclusione

Se pensate di utilizzare l'article marketing per uno o due articoli, allora non vi sarà di alcuna utilità. Se invece vi rimboccherete le maniche e comincerete a scrivere articoli su articoli, allora ne riceverete guadagno.

L'article marketing NON è uno strumento antiquato e obsoleto, quindi, e non subisce alcuna penalizzazione da parte dei motori di ricerca.

Lascia un commento